Storia del brand

IMG_1587

La storia del brand Ela Siromascenko ha inizio quando Ela mette in vendita i suoi vestiti fatti a mano d’ispirazione vintage, tra cui abiti, gonne e bluse, nel 2012 con l’apertura del suo primo negozio online sulla piattaforma Etsy sotto il marchio Elochka. Nonostante il piano iniziale era di vendere capi pronti, la realizzazione di abiti su misura personalizzati è diventata la parte principale dell’attività, poco dopo l’apertura, grazie alle numerose richieste provenienti da clienti di tutto il mondo. Grazie al successo di alcuni dei modelli in vendita, come gli abiti da ballo, abiti da damigella e abiti da sposa ispirati agli anni 50, che sono diventati il focus del marchio, per le collezioni successive ci si è concentrati in questa direzione.

Tutti i capi di abbigliamento sono realizzati a mano utilizzando tessuti e materiali di alta qualità, attentamente selezionati, provenienti per la maggior parte dai negozi di stoffe di Milano. Tuttavia, per ordini personalizzati, su richieste specifiche, la ricerca del tessuto giusto può essere estesa al resto dell’Italia, in Europa e nel mondo intero, in modo da trovare la stoffa del colore, stampa o struttura giusta, per creare l’abito perfetto così come la cliente l’ha sognato.

La decisione di estendere ed arricchire la presenza online del brand creando un sito web ed uno shop online indipendenti porta con sé un altro cambiamento importante: a Marzo 2015 il brand viene rinominato. Elochka diventa Ela Siromascenko, ed il nuovo sito diventa www.elasiromascenko.com.

Alla fine del 2015 Ela apre il nuovo atelier di abiti da sposa e da cerimonia su misura a Milano, in Via Piero della Francesca 81, dove accoglie le sue clienti provenienti da tutta Italia e anche dall’estero.

Con l’apertura dell’atelier il brand estende la linea di abiti da sposa su misura, che possono essere scelti tra i modelli presenti nelle collezioni, con la possibilità di aggiungere personalizzazioni, oppure ideati da zero per riflettere i desideri di ogni sposa, sempre mantenendo lo stile vintage che Ela ama dare alle sue creazioni.

Fino a Settembre 2016, oltre cinquecento capi di abbigliamento sono partiti dal suo studio per raggiungere clienti di ogni parte del mondo, dagli Stati uniti al Regno Unito, dall’Australia al Canada, ed anche in Italia, Irlanda, Francia, Romania, Olanda, Svezia, Germania, Svizzera, Spagna, Finlandia, Singapore, Hong Kong, Giappone e Slovacchia.

La storia di Ela e di come si è reinventata un lavoro iniziando un’attività da zero in un periodo in cui l’economia si trovava in difficoltà, ha attratto l’attenzione dei media italiani. È stata per questo ospite in trasmissioni televisive, inoltre numerose riviste sia cartacee che online hanno concentrato l’attenzione sul suo lavoro dedicandole ampio spazio. 

I progetti futuri includono lo sviluppo di collezioni più ampie, l’estensione della linea sposa, e l’assunzione di personale per il lavoro di sartoria. Tuttavia, l’attività continuerà ad essere volutamente artigianale, con ogni capo cucito singolarmente con meticolosa cura. Un abito firmato Ela Siromascenko non sarà mai realizzato in una fabbrica.

 

Back To Top